ITIL, Italia

Capacity Management in ITIL v2

Obiettivo del processo di Capacity Management e' di: "comprendere i futuri requisiti aziendali, le operazioni dell'organizzazione, l'infrastruttura informatica e garantire che tutti gli aspetti relativi alle prestazioni e alle capacita' attuali e future siano forniti in maniera cost effective".

Il processo di Capacity Management comprende i seguenti elementi:

  • Comprensione della domanda di servizi attuale e previsione dei bisogni futuri.
  • Capacita' di influenzare la domanda di servizi e risorse IT
  • Produrre e aggiornare un capacity plan che consideri tutte le necessita' del business

Il capacity management si divide in tre aree maggiori:

  • Business Capacity Management, relativo all'operativita' dell'azienda. Si focalizza sui requisiti futuri del business.
  • Service Capacity Management, relativo ai servizi erogati. Si focalizza sulla gestione delle prestazioni dei servizi IT erogati.
  • Resource Capacity Management, relativo alle risorse IT. Si focalizza sulla gestione delle risorse finite dell'infrasturuttura IT.

Le principali attivita' del Capacity Management sono l'Analisi, il Design, la realizzazione, ed il monitoraggio. Il processo e' naturalmente iterativo. Il Capacity management deve avere come input i piani strategici dell'azienda per poter implementare tutti i requisiti futuri.

Il processo di Capacity management dovrebbe occuparsi di implementare e gestire un database, il Capacity Management Database. Questo database e' la sorgente di tutti i report del Capacity Management. Naturalmente non e' necessario che sia un database unico, ma puo' essere distribuito in piu' ubicazioni fisiche e puo relazionari dati molto diversi ed eterogenei tra loro.

Implementazione del Capacity Management

I Fattori critici di successo in un implementazione di Capacity Management sono generalmente i seguenti:

  • Le previsioni di business devono essere accurate
  • E' necessaria una buona comprensione della tecnologia attuale e degli sviluppi futuri
  • E' importante valutare il corretto bilanciamento dei vincoli di costo con le necessita' dell'organizzazione
  • Le interazioni con altri processi deveono essere chiare e definite
  • Il Capacity Management deve essere il punto centrale per tutti i problemi legati alle capacita' ed alle prestazioni delle risorse e dei servizi IT
  • Il processo di Capacity Management e' iterativo (plan, do , check, act) e non statico.

Nell'implementare il Capacity Management e' opportuno valutare innanzi tutto quali elementi siano gia' presenti nella nostra organizzazione per determinare il gap tra l'esistente e le best practices proposte in ITIL. Alcuni degli aspetti da valutare includeranno i seguenti: i tool in uso, le suddivisione delle responsabilita' ed il budget a disposizione. Naturalmente, se vi e' un documento formale delle procedure di Capacity Management esistenti, e' molto piu' semplice implementare un processo di Capacity Management ITIL-Conformant.

Tipici problemi che si incontrano nell'implementare il Capacity Management sono i seguenti:

  • Le aspettative degli utenti non sono allineate alle possibilita' tecniche od economiche
  • Previsioni di business non realistiche
  • Informazioni di uso delle risorse e dei servisi inaccurate o incomplete

ITIL, Italia

Il sito ITIL, Italia nasce dalla consapevolezza della mancanza di risorse ITIL in italiano. In questo sito ci si occupa di IT Service Management in generale, e si approfondisce il framework ITIL in particolare, pur citando anche altri framework quali COBIT e MOF.

Commenti

Visitate l'area commenti per qualsiasi feedback vogliate dare sul sito.