ITIL, Italia

Blog

view:  full / summary

Aggiornamento Sito

Posted by itil-italia on February 28, 2008 at 7:33 AM Comments comments (1)

L'area del sito "ITIL, Italia" su PRINCE2 del sito e' stata aggiornata ed e' stata aggiunta una pagina che dettaglia il primo processo di PRINCE2: Starting Up a Project

Corsi di Alta Formazione 2008 in ICT Management e Project Management

Posted by itil-italia on February 20, 2008 at 7:43 AM Comments comments (0)

L'universit� Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Adfor confermano l'avvio a Marzo 2008 di due Corsi di Alta Formazione:

  • Corso di Alta Formazione in ICT Management, giunto alla sua sesta edizione, ha l'obiettivo di formare i partecipanti sulle componenti organizzative e manageriali necessiarie per presiedere e governare in modo efficace l'ICT di un'Azienda con riferimento ai framework pi� diffusi e alle pi� aggiornate best practice (Cobit 4.1, ITIL; ISO 27001). L'edizione di quest'anno � stata arricchita da un intervento formativo su ITIL volto al conseguimento della Certificazione ITIL Foundation e che include la formazione, la simulazione d'esame e l'esame di Certificazione. Adfor � partner EXIN per il training e le certificazioni ITIL Foundation.
    Al termine del Corso viene rilasciata dall�Universit� Cattolica una Certificazione Finale.
  • Corso di Alta Formazione in Project Management, giunto alla sua quarta edizione, si rivolge alle figure preposte a governare l�innovazione (i Project Manager), con riferimento alle pi� diffuse best practice del Project Management Institute (PMI).  Al termine del Corso verr� rilasciato dall'Universit� Cattolica un Attestato di Frequenza o, al superamento dell'esame finale, una Certificazione di Project Manager.

Per maggiori informazioni sui Corsi, � possibile consultare la documentazione disponibile sul sito Adfor alla pagina:
http://www.adfor.it/education/altaformazione.asp

I Corsi sono rivolti a figure professionali con esperienza lavorativa e che siano considerati "ad alto potenziale" dalle rispettive aziende di appartenenza. La partecipazione � inoltre consigliata a coloro che, pur gi� ricoprendo ruoli manageriali nell'ICT, desiderano completare o ampliare la propria cultura e le proprie conoscenze nell'ottica delle pi� diffuse best practice. La trattazione delle tematiche allo stato dell'arte, verificate dalla pratica quotidiana ed integrate da visioni pi� meditate e formalizzate, continua ad essere il motivo conduttore della proposta formativa.

Disponibile introduzione ad ITIL v3 in inglese

Posted by itil-italia on January 31, 2008 at 7:52 AM Comments comments (0)

Con l'approvazione dell'Office of Government Commerce (OGC), itSMF ha compilato una guida introduttiva ad ITIL ed alle best practice dal titolo "An Introductory Overview of ITIL" , che viene offerto gratuitamente, in formato PDF sia nel sito itSMF italia (http://www.itsmf.it) sia nel sito http://www.best-management-practice.com/.

Per andare direttamente alle pagine ove si puo' scaricare cliccate sui link in basso:

Hanno lavorato alla scrittura del libricino Colin Rudd, Alison Cartlidge, Ashley Hanna, Ivor Macfarlane, John Windebank e Stuart Rance.  

Seminario su "IT Governance: Norme e Tendenze nel software e nei servizi IT

Posted by itil-italia on December 12, 2007 at 8:22 AM Comments comments (0)

Il Chapter del sud italia del Project Management Institute (PMI-SIC, http://www.pmi-sic.org) collabora a (e publicizza un) seminario su "IT Governance: Norme e Tendenze nel software e nei servizi IT".

Il seminario nasce all'interno delle iniziative promosse dall'AICQ-Meridionale (http://www.aicq-meridionale.it/) per la Settimana Europea della Qualit� 2007, ed ha lo scopo di illustrare le iniziative in corso a cura del Comitato Qualit� del Software e dei Servizi IT in tema di governo dei sistemi informativi e dei framework di  riferimento.

Nel seminario saranno presentati dei temi molto cari a questo blog, ed in particolare saranno illustrati risultati ed obiettivi dei gruppi di lavoro sullo sviluppo software (metodi agili) sulla gestione dei servizi IT (l'applicazione della norma ISO/IEC 20000:2005) e sulla sicurezza informatica (il nuovo corso per valutatori dei sistemi sicurezza a norma ISO/IEC 27001:2005)

Il seminario avra' luogo il 14 Dicembre 2007 alle ore 10.00 presso la Facolt� di Ingegneria Universit� degli Studi di Napoli Federico II, via Nuova Agnano, 11 - Aula IA6.

Coniata una nuova IT buzzword: TASS, technology as a service

Posted by itil-italia on November 26, 2007 at 7:09 AM Comments comments (0)

Secondo uno studio di Gartner (http://www.gartner.com/) entro il 2011 circa il 40% dei prodotti IT saranno venduti sotto forma di servizi.

Cio implica che gli utenti, invece di acquistare e scegliere di essere proprietari del software o dell�hardware, opteranno in misura significativamente maggiore per formule tipo comodato d�uso. Coniando una nuova definizione, il Tass (technology as a service), Gartner definisce un�offerta caratterizzata da un�estrema flessibilit� che di neccsita' dovra' permettere il computo della disponibilita' e del consumo attraverso i parametri pi� disparati: per persona, per utilizzo, per giorno, per microsecondo, per ampiezza di banda o per capacit� di storage.

Un�evoluzione dell�IT che proseguendo sul percorso di vedere l'IT come un servizio, piuttosto che come un insieme ti tecnologie, spinger� i vendor ad adottare nuove politiche economiche per rinnovare la propria comptitivit�. Il modello Taas potrebbe rispondere all�esigenza primaria dei clienti che sono interessati ai risultati soprattutto in termini di operativit� e produttivit�.

Relazioni quarta conferenza annuale itSMF Italia

Posted by itil-italia on November 22, 2007 at 11:15 AM Comments comments (0)

Sono disponibili per il download le relazioni presentate in occasione della Quarta Conferenza Annuale itSMF Italia che si � svolta a Milano lo scorso 20 Novembre.

Particolarmente interessante la relazione sull'ITIL Qualification Scheme, disponibile anche in versione italiana, che prova a fare chiarezza su un tema delicato, di cui abbiamo gia' detto in precedenza sul blog.

Interessante anche la proposta di formazione manageriale dalla collaborazione fra itSMF ed AICA, che suggerisce come i manager IT debbano avere una chiara visione di come approcciare il problema del marketing dei servizi IT.

Altre relazioni disponibili, e certo non meno interessanti delle precedenti, sono le seguenti:

  • ITIL V3 Growing with ITSM - disponibile anche in versione italiana
  • ITIL, qualit� dei servizi e performance dei Sisemi Informativi Aziendali: rlazione virtuosa o tre ambiti diversi?
  • Governare l'innovazione ICT
  • L�Associazione itSMF Italia: consuntivi e prospettive

I documenti sono disponibili al sito di itSMF Italia attraverso il link seguente: http://www.itsmf.it/index.php?method=zoom_news&id=200

 

Il CMDB in ITIL v3

Posted by itil-italia on November 2, 2007 at 12:01 PM Comments comments (0)

Il Configuration Management, ed il CMDB in particolare, sono storicamente state il tallone di achille di ITIL v2. Alcuni analisti si sono spinti fino a dire che il CMDB, come previsto in ITIL v2, e' irrealizzabile (vedi ad esempio questo articolo).

ITIL v3 ha radicalmente ridefinito il configuration management ed il CMDB, cosi' come definito in precedenza. ITIL v2 definisce il CMDB come il database che serve per "per tracciare tutte le CI e le relazioni tra di loro". E qui nasce il problema. "Il database" presuppone un entita' unica (un file access, excel o simile), mentre si capisce da altre parti di ITIL che il CMDB non e' altro che un entita' "logica" che puo' mostrare informazioni da piu' fonti diverse (RFC, incident records, etc...). In effetti, un CMDB unico e monolitico e' pressocche' impossibile, se non in sontesti relativamente semplici.

ITIL v3, fortunatamente, definisce il CMDB come un database usato per registrare Configuration Records e che il Configuration Management System e' composto da uno o piu' CMDB... Da notare innanzitutto il nuovo termine: Configuration Management System, e poi la possibilita' di avere dei CMDB "federati".


Parleremo di Configuration Management System in uno dei prossimi post.

Recensione libro: L'introduzione ufficiale all'ITIL Service Lifecycle

Posted by itil-italia on October 30, 2007 at 10:53 AM Comments comments (0)

E' da qualche tempo disponibile l'introduzione ufficiale all'ITIL Service Lifecycle, al momento purtroppo solo in inglese. Il libro contiene 150 pagine ed e' abbastanza snello e leggibile.

Dopo un po' di necessaria storia di ITIL  (primo capitolo) nel libro si introducono nel secondo capitolo i 5 capisaldi del nuovo paradigma ITIL: Service Strategy, Service Design, Service Transition, Service Operation ed infine Continual Service Improvement, ai quali verra' poi dedicato un capitolo ciascuno (capitoli dal quarto all'ottavo).

Nel Terzo Capitolo, molto breve, si offre una chiave di lettura comune dei cinque capisaldi e si offre un diagramma che diventera' senz'altro uno dei piu' gettonati di ITIL v3 e che rappresenta una utile visione d'insieme del framework nella sua nuova accezione di lifecycle.

Il Nono Capitolo offre degli utili riferimenti ad altri framework o standard quali COBIT, ISO/IEC 20000, ISO/IEC 15504, Management of Risk (M_o_R), Project Management (PMBOK e PRINCE2), CMMI e Six Sigma.

Il Decimo Capitolo, ricchissimo di diagrammi, cerca di offrire diverse viste dell'ITIL Service Management Model da diverse angolazioni ed a diversi livelli di granularita', e sottolinea la necessita' di adattare ITIL incorporando il know how aziendale e tenendo presente le specificita' di ogni azienda od organizzazione.

Tutto sommato una valida introduzione ad ITIL v3. Di seguito alcuni dettagli sul volume.

Autore: OGC (Office of Government Commerce)
Casa Editrice: Stationery Office Books (30 Maggio 2007)
ISBN-10: 0113310617
ISBN-13: 978-0113310616

Per acquistare il libro su Amazon.co.uk clicca qui.

COBIT e ITIL - due framework complementari

Posted by itil-italia on October 25, 2007 at 11:11 AM Comments comments (0)

E' stato finalizzato il documento, risultato della collaborazione attiva tra AIEA, capitolo di Milano di ISACA, itSMF Italia e SDA Bocconi, che offre la possibilita' di comprendere le similiarita' - e le differenze - dei principali due framework di Service Management.

Il documento � un'utile guida per comprendere come utilizzare congiuntamente e proficuamente i due affermati framework per il governo e la gestione dell'IT. In particolare, il documento identifica chiaramente le aree di sinergia e, per esse, illustra quali parti dei modelli utilizzare in modo integrato e con quale approccio. Ovviamente questo si traduce in un risparmio di tempo per chi volesse, od avesse la necessita', di implementarli entrambi.

Nell'imponente documento (103 pagine), utili esempi pratici, sviluppati per specifiche aree di processo, completano lo sviluppo teorico degli argomenti.

Infine, grazie a capitoli dedicati, il documento � anche un'utile guida per chi desidera una panoramica dei principali framework per la gestione dell'IT, oltre a CobiT ed ITIL, e fornisce per quest'ultimi una guida introduttiva per chi si avvicinasse ad essi per la prima volta.

Un plauso al gruppo per l'ottimo lavoro svolto.

Il documento, e' scaricabile dal sito itSMF italia (http://www.itsmf.it) o utilizzando il link diretto al documento da qui.

CMDB Open Source

Posted by itil-italia on October 23, 2007 at 7:14 AM Comments comments (0)

Esiste un progetto - tutto italiano - per la creazione di un software per la gestione della configurazione (CMDB - Configuration and Management DataBase) denominato CMDBuild (http://www.cmdbuild.org/).  Il progetto � stato promosso dal Servizio Sistemi Informativi e Telematici del Comune di Udine.

Per essere piu' precisi il software gia' esiste (e' alla versione 0.61) ed e' scaricabile dal sito.

Alcune delle caratteristiche del software sono:

  • E' conforme ad ITIL
  • e' utilizzabile via web
  • � realizzato in ambiente Java
  • utilizza il database relazionale PostgreSQL

Esistono anche altri progetti per la realizzazione di CMDB open source (vedi http://www.cmdb.info/), ma ci fa piacere evidenziare la soluzione "nostrana"


Rss_feed